Ponte del 2 giugno in Puglia: la città bianca Ostuni
Varie

Ponte del 2 giugno in Puglia: la città bianca Ostuni

Il 2 giugno rappresenta una vera propria occasione per fare “ponte”, ed anche lungo. La Festa della Repubblica cade di venerdì e quindi, per i più fortunati, è possibile staccare la spina per tre giorni dal lavoro, concedendosi una piccola vacanza. Se anche tu non sai dove andare, considerando il periodo, la scelta più gettonata dagli italiani è solo una: il mare, naturalmente! Approfittando del ponte sarà possibile gustare i primi assaggi dell’estate, con i suoi colori, il suo clima e i suoi profumi.

Per quella data in Puglia è già tutto predisposto per accogliere i visitatori, pronti in migliaia ad assaltare le spiagge e i principali luoghi di attrazione turistica. Tutti gli hotel sono aperti, le spiagge sono già organizzate con ombrelloni e lettini per accogliere coloro che vogliono regalarsi una giornata di puro relax e divertimento. Vi piacerebbe trascorrere le vostre vacanze in uno dei più suggestivi territori della Puglia? Allora non vi resta che soggiornare in uno dei tanti hotel o b&b a Ostuni, la splendida città bianca.

Situata nel cuore della Puglia, in un fascio di terra che separa la penisola salentina dai territori delle murge, la città è caratterizzata da un mare da sogno ma nello stesso tempo di luoghi intrisi di storia, arte e cultura. La città bianca deve la sua popolarità al candore e alla lucentezza del centro storico, oltre che alla sua costa, recentemente insignita di importanti riconoscimenti internazionali quali le 5 Vele Legambiente e le Bandiere Blu FEE.

Il centro storico è la zona più vecchia e suggestiva della città, caratterizzata da un dedalo di case e viuzze realizzate interamente con calce bianca, materiale utilizzato fin dall’antichità nella costruzione degli edifici. Ostuni vecchia ha la classica forma delle città orientali. Essa si sviluppa a forma circolare, dividendo la via principale della città dagli altri vicoli tortuosi scavati nella roccia. Dal punto di vista storico e naturalistico essa è considerata uno dei centri nevralgici del mezzogiorno. In tal senso, esempio di eccellenza è il parco naturalistico e archeologico di Santa Maria d’Agnano, dove sono conservati numerosi reperti storici che risalgono a più di 30 mila anni fa. Per un weekend all’insegna della storia e della cultura, ma senza rinunciare agli splendidi paesaggi marini, raggiungibili in pochissimo tempo dalla città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × due =