Un’innovazione unica nel settore della Ventilazione Meccanica Controllata

Spesso senza che ce ne accorgiamo, ma negli spazi chiusi respiriamo aria cattiva, un’aria ristagnata in cui possono esserci dei cattivi odori, fumo, eccessiva umidità, muffa e molte sostanze volatili che possono essere nocive alla salute.

La risposta a questo tipo di problematica è rappresentata da Prana, un’azienda composta da personale specializzato che ha intravisto i pericoli di un ambiente non ben ventilato e depurato, riuscendo a realizzare un sistema innovativo che possa permettere elevata qualità di aria.

Quindi sia le famiglie, che coloro che lavorano in uffici o altri luoghi chiusi, possono godere di una qualità dell’ambiente che li circonda migliore e proteggere e salvaguardare la propria salute.

Importante è anche la collaborazione con dei rivenditori dislocati nel territorio, che pertanto permettono di conoscere e poter utilizzare il sistema di ventilazione che propone Prana.

I dispositivi di cui dispone sono realizzati con alti livelli di qualità lavorativa e di materiale e nel rispetto delle norme UNI 10339/1195 e EN13779, che trattano gli aspetti riguardanti i criteri per cui mantenere ambienti salubri e ciò che riguarda il fabbisogno energetico dei sistemi di riscaldamento.

Un sistema innovativo VMC

Nel campo dell’areazione controllata, il sistema ideato da Prana è considerato tra quelli più efficienti sul mercato.

Il principio a cui si ispira è quello della respirazione umana e ha quindi creato un meccanismo in grado di rispettare contemporaneamente l’ambiente e l’uomo.

I sistemi di ventilazione tradizionali ad esempio dispongono di filtri sintetici, dove si annidano di solito germi e batteri, che perciò tornano ad essere inalati nuovamente dall’uomo.

La soluzione innovativa proposta invece non prevede filtri poiché c’è un sistema nuovo che filtra l’aria attraverso un sistema a forza centrifuga: l’aria quindi non sarà più alterata e anche la manutenzione diventa più semplice.

Con questo sistema si ha anche la possibilità di risparmiare dal punto di vista energetico e vedere i consumi ridotti, così che nel tempo diventi anche più semplice ammortizzare la spesa sostenuta per l’acquisto e l’installazione di questo tipo di dispositivo.

Si parla appunto di ventilazione meccanica controllata che vede aspirare l’aria “cattiva” ed espellerla tramite un apposito ventilatore, ma trattenendone il calore. Viene quindi immessa dall’esterno nuova aria che prima di entrare nell’ambiente di riferimento è purificata tramite il sistema di pulizia ciclonica e accompagnata da quel calore precedentemente trattenuto.

Un sistema che si presenta anche innovativo poiché i flussi appena descritti non entrano in contatto, in quanto questo procedimento avviene attraverso delle canaline separate.

I risultati

I riscontri sono positivi, poiché anche l’installazione non risulta invasiva, poiché trattasi di un sistema che ben si nasconde nel muro: la sua struttura cilindrica viene inserita in un apposito foro creato e le sue estremità vedono solamente dei discreti terminali.

Da questo punto di vista infatti si tratta di un lavoro che avviene in breve tempo, circa due ore e in maniera abbastanza facile.

Oltretutto si può utilizzare nelle tipologie apposite, non solo per ambienti domestici o uffici, ma anche per locali più grandi quindi di tipo industriale o commerciale, proponendosi anche come poco rumoroso durante il funzionamento.

Niente più umidità, muffe, odori sgradevoli che non scompaiono facilmente e pertanto un ambiente salubre e allo stesso tempo dove non ci sono sbalzi di temperatura, grazie appunto a questo sistema in grado di restituire l’aria con il giusto calore e nel quantitativo di ossigeno adatto al tipo di ambiente in cui il dispositivo funziona.