Gadget pubblicitari: 5 domande per trovare quelli giusti

Le aziende che scelgono i gadget aziendali, spesso fanno l’errore di soddisfare il proprio gusto e non quello dei clienti. Ecco come evitare questo sbaglio

Quando fate un regalo, vi impegnate a trovare qualcosa che piaccia alla persona che lo riceve, giusto? Ecco, lo stesso dovrebbe valere anche per i gadget pubblicitari. Ma, ahimè, questo spesso non succede e tante aziende si preoccupano del proprio gusto che dei bisogni di chi riceverà il gadget.

Ma come si fa ad evitare che un omaggio si trasformi davvero in un articolo promozionale e non resti un semplice aggeggio parcheggiato in un cassetto? Ponendosi 5 domande fondamentali.

Qual è lo scopo del regalo?

A seconda dell’obiettivo del gadget (aumentare la visibilità, stringere i rapporti con i clienti, ottenere contatti, ecc.), esso dovrà essere scelto con cura: c’è una bella differenza tra un oggetto che ha il compito di attirare le persone e uno che ha quello di ricordare loro il vostro nome.

Chi lo riceve?

La seconda domanda fondamentale. Basandosi sulle persone che riceveranno l’omaggio e sui loro interessi si può scegliere un prodotto che sia utile, gradito e comunichi interesse da parte dell’azienda.

Il target è quello giusto?

Spesso capita di fare lo stesso regalo ad un gruppo troppo vasto di persone, compromettendone l’efficacia. Ecco perché è sempre meglio fermarsi e considerare se non sia il caso di frammentare il target in sottogruppi.

Qual è il budget?

Risparmiare sui gadget rischia sicuramente di compromettere la qualità e l’immagine finale dell’omaggio, ma anche spendere più del dovuto può essere dannoso, visto che c’è il rischio di non ottenere nessun ritorno. Per questo motivo è fondamentale analizzare bene il budget a disposizione e cercare di ottimizzarlo.

Lo stile dell’azienda è rispettato?

È vero, finora si è detto che l’importante è la persona che riceve il regalo, ma, nel caso delle aziende, fare un omaggio anonimo non ha alcun vantaggio. Per essere sicuri che il gadget contribuisca alla visibilità del marchio, è necessario che, attraverso design, colori e/o funzioni, rappresenti al meglio l’immagine dell’azienda.

C’è qualcuno che può aiutare a trovare le risposte

Se rispondere a queste 5 domande è troppo complesso (tranquilli, può capitare), si può sempre chiedere aiuto ad un rivenditore. Ser.Com, azienda di Piacenza specializzata nella realizzazione di gadget pubblicitari, mette a disposizione delle imprese un vasto catalogo con ogni tipologia di articoli e gadget, oltre ad un servizio di assistenza, ideale per trovare la scelta migliore in base alle caratteristiche dell’azienda e del suo pubblico. Infine, è possibile scegliere tra numerose tecniche di personalizzazione, così da ottenere sempre un prodotto finale di alta qualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.